Lavoro e vita privata

La vita lavorativa e quella privata collimano sempre più. Questo è un motivo in più per promuovere maggiore equilibrio e permettere alle sue collaboratrici e ai suoi collaboratori di ritagliarsi anche momenti di riposo. Il movimento e un’alimentazione equilibrata mantengono il corpo e la mente sani. Inoltre, un pizzico di tranquillità aiuterà a salvaguardare le relazioni.

Offerte adatte

Esperienze

Suggerimenti per la vostra impresa

  • Fissate delle priorità

    Voi dovreste occuparvi in primo luogo di mansioni importanti non altrimenti affidabili a nessun altro. Dunque sbrigate immediatamente quelle più urgenti e fissate una data per quelle meno importanti. Così avrete una panoramica più chiara del vostro tempo e saprete subito se avete ancora abbastanza risorse per occuparvi di tutto. Delegate i compiti meno importanti ma urgenti alle vostre collaboratrici e ai vostri collaboratori. Lasciate da parte quelli che non sono né importanti né urgenti.
  • Verificate anche altri modelli di (tempo di) lavoro

    Spesso in azienda è possibile introdurre diversi modelli di lavoro: il tempo parziale, l’orario di lavoro annuo, il job sharing e l’home office sono solo alcuni esempi. Prendete nota delle esigenze della clientela, del personale nonché della ditta e confrontatele con il quadro giuridico vigente. Partendo da questa base, controllate quali modelli lavorativi potrebbero fare al caso vostro.
  • Fissate delle finestre temporali per le pause

    Stabilite delle pause fisse e incoraggiate le collaboratrici e i collaboratori a rispettarle: anche se può sembrare un metodo poco innovativo, può essere utile perché crea un’atmosfera rilassata e incentiva la comunicazione all’interno del team.
  • Anche gli infortuni nel tempo libero gravano sull’impresa

    Parlate di prevenzione degli infortuni nel tempo libero all’interno del team. Esistono numerose offerte di cui vi potete servire. Tutti gli infortuni occorsi nel tempo libero gravano sulla persona che li subisce ma anche sull’impresa.
  • Attività fisica di squadra

    Motivate le vostre collaboratrici e i vostri collaboratori a formare gruppi per la corsa interni all’azienda, con cui fare attività fisica ogni giorno durante la pausa. Un’altra possibilità è organizzare passeggiate di gruppo nel bosco. Le collaboratrici e i collaboratori che praticano regolarmente sport sono più sane/i e lavorano meglio.
  • Parlate di stress

    Se notate che una collaboratrice o un collaboratore mostra i primi segni di stress o di sovraffaticamento (mancanza di concentrazione, irritabilità, mal di testa, disturbi del sonno ecc.) non esitate a parlargliene. Cercate di individuare insieme le cause del disagio e trovate delle misure appropriate. Offrite il vostro sostegno, ad esempio nel pianificare il lavoro, fissare priorità o formulare obiettivi giornalieri o settimanali.

Trova un equilibrio tra lavoro e vita privata?

Per l`autotest